Ritrovati i resti di un mostro preistorico – Notizie online

pixabay.com

Foto: illustrazione

Scienziati egiziani affermano che il fossile di una balena a quattro zampe, che è stato scavato più di un decennio fa nel deserto occidentale del paese, è un fossile di una specie precedentemente sconosciuta. Si ritiene che la creatura sia l’antenato della balena moderna e che sia vissuta 43 milioni di anni fa.

La balena preistorica, conosciuta come la balena semi-acquatica perché viveva sia sulla terra che sul mare, porta i tratti di un abile cacciatore, e queste sono caratteristiche che spiccano tra gli altri fossili di balena, ha detto Hisham Salam, capo squadra in paleontologia, Stampa associata.

Il fossile è stato trovato per la prima volta da un team di ecologi egiziani nel 2008 in un’area coperta dai mari in epoca preistorica, ma i ricercatori hanno pubblicato i loro risultati solo il mese scorso, che confermano la nuova specie.

Salam ha detto che il suo team ha iniziato a esaminare i fossili solo nel 2017, perché volevano riunire i migliori e più talentuosi paleontologi egiziani per lo studio.

“Questa è la prima volta nella storia della paleontologia dei vertebrati egiziani che un team egiziano tiene traccia di un nuovo genere e specie di balene a quattro zampe”, ha detto Salam.

La regione del deserto occidentale dell’Egitto è già famosa per la cosiddetta Whale Valley, un’attrazione turistica e l’unico sito naturale del patrimonio mondiale del paese che contiene i resti fossili di un altro tipo di balena preistorica.

Salam ha detto che la creatura appena scoperta apparteneva a una famiglia di balene semi-acquatiche estinte vissute da 59 a 34 milioni di anni fa.

READ  30 Le Migliori Recensioni Di Ricevitore Bluetooth 5.0 Testato

“Questa è un’altra nuova specie di balena precoce dal momento in cui conservavano quattro arti funzionali”, ha detto Jonathan Geisler del New York Institute of Technology, un esperto nella storia evolutiva dei mammiferi.

Le balene fossili più antiche hanno circa 50 milioni di anni e si ritiene che abbiano avuto origine negli attuali Pakistan e India.

La balena fossile prende il nome dall’antico dio egizio della morte “Phiomycetus Anubis”.

Secondo i ricercatori, la nuova specie si distingue per il suo cranio allungato, che indica che la specie era un carnivoro in grado di cacciare e masticare la sua preda. Era lungo circa tre metri e pesava circa 600 chilogrammi.

Salam ha aggiunto che questa scoperta è arrivata dopo quattro anni di cooperazione tra paleontologi egiziani e scienziati americani.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Formula1Passion.it